Pasqua 2017 – Celebrazioni

Sabato di Lazzaro 8 Aprile

  • 9:30: Ore terza e sesta
  • 10:00 Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo

Domenica 9 Aprile, delle Palme – Ingresso del Signore in Gerusalemme

  • 9:30: Ora terza e sesta. Benedizione delle Palme
  • 10:00: Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo

Grande Giovedì 13 Aprile

  • 14:00: Vespro e Liturgia di San Basilio Magno
  • 18:00: Mattutino con i 12 vangeli della passione.

Grande Venerdì 14 Aprile

  • 18:00: Mattutino, lamentazioni, processione dell’epitaffio

Grande Sabato 15 Aprile

  • 9:30 Battesimo
  • 11:00 Vespro, 15 letture, Liturgia di San Basilio Magno, pasto di pane, vino e frutta secca in chiesa
  • 23:00 Ufficio di Mezzanotte
  • 23:45 Processione, Mattutino di Pasqua, Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo, benedizione dei cibi pasquali, Agape.

Domenica di Pasqua 16 Aprile

  • 11:00: Ora pasquale, vespro di Pasqua, confessioni e comunione.

Liturgia Pontificale a Pistoia con ordinazione diaconale.

Immagini della Liturgia Pontificale di Domenica 27 Novembre 2016 in Pistoia, presieduta dal nostro vescovo Antonio. Per la prima volta nella storia, una Liturgia Pontificale è stata celebrata interamente in italiano da un vescovo del Patriarcato di Mosca, compresa la predica in un ottimo italiano..

Fra i momento più salienti della giornata, l’incontro del Vescovo Antonio con S. Ecc. Mons. Fausto Tardelli, vescovo cattolico romano di Pistoia, la presenza del Sindaco di Pistoia, dott. Samuele Bertinelli, che ha voluto stare in piedi tra i fedeli ed è rimasto a lungo a tavola con il vescovo e la comunità dopo la celebrazione, nonché la presenza di don Luca Carlesi, responsabile delle parrocchie cattoliche del centro di Pistoia.

La Liturgia è stata concelebrata dal P. Giorgio di Livorno e dai padri diaconi Vitalie di Piacenza, Nicola di Torino e Alessio di Roma. Fra i momenti più solenni, la benedizione della veste talare per Costica, Pietro, Matteo, Samuele e Andrea, la tonsura e l’ordinazione a lettore, suddiacono e diacono di Andrea Buongiovanni.

Straordinario l’impegno dei parrocchiani che ha assicurato la riuscita della giornata, in particolare quello delle nostre signore che hanno preparato una tavola stracolma di specialità e squisite delizie.




[Foto: Raffaele Felicetti]

Liturgia Pontificale e Ordinazione Diaconale in Pistoia

Domenica 27 Novembre 2016, la Liturgia domenicale nella nostra chiesa di Pistoia rivestirà un carattere particolarmente solenne.  Presiederà la grande Liturgia pontificale il nostro vescovo Antonio, con la concelebrazione di P. ieromonaco Ambrogio di Roma, del P. diacono Vitalie di Piacenza e del P. diacono Nicola di Torino con forse altri ospiti.  Dopo l’ingresso solenne del vescovo alle ore 9.30 e le preghiere di preparazione, con vestizione all’altare e lettura delle ore, il Vescovo Antonio darà la benedizione per la veste talare a Costica, Pietro, Matteo, Samuele e Andrea.  Poi Andrea Buongiovanni sarà tonsurato e ordinato lettore e suddiacono.  Dopo la preghiera eucaristica e prima della comunione, egli sarà ordinato diacono per la nostra chiesa.

S. Ecc. Mons. Fausto Tardelli, vescovo cattolico romano di Pistoia, al quale dobbiamo la continuata ospitalità nella storica chiesa di Santa Maria in Ripalta, ha espresso la sua intenzione di essere presente alla Liturgia e di rimanere con noi e i nostri ospiti al pranzo nella sala accanto alla chiesa.

Sono attesi anche gli amici don Luca Carlesi, responsabile delle parrocchie cattoliche del centro di Pistoia, e don Roberto Breschi, responsabile della curia pistoiese per le relazioni ecumeniche, nonché il dott. Carlo Ferrucci, tesoriere della parrocchia di Sant’Andrea, alla quale appartiene la chiesa di Santa Maria in Ripalta.

Anche il Comune di Pistoia prevede di inviare una rappresentanza.

La Liturgia si comporrà delle seguenti parti:

  • Ore 9.30 ingresso solenne del Vescovo Antonio e preghiere iniziali.
  • Ore 9.40 lettura delle ore 3° e 6° con vestizione dei sacri ministri all’altare.
  • Ore 10 tonsura di Andrea Buongiovanni e ordinazione a lettore e suddiacono.
  • Ore 10.15 inizio della Divina Liturgia con rito pontificale.
  • Ore 11.30 all’incirca, ordinazione diaconale di Andrea.
  • Ore 12.15 all’incirca, fine della Divina Liturgia.
  • Ore 12.30 all’incirca, pranzo per tutti nella sala accanto alla chiesa.
Venite numerosi!  Sarebbe auspicabile che i fedeli fossero già presenti nella chiesa per l’ingresso del Vescovo.

Celebrazioni Pasqua 2016

Sabato di Lazzaro 23 Aprile

  • 9.30: Ore terza e sesta
  • 10.00 Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo

Domenica 24 Aprile delle Palme – Ingresso del Signore in Gerusalemme

  • 9.30: Ora terza e sesta. Benedizione delle Palme
  • 10.00: Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo

Grande Giovedì 28 Aprile

  • 14.00: Vespro e Liturgia di San Basilio Magno
  • 18.00: Mattutino con i 12 vangeli della passione.

Grande Venerdì 29 Aprile

  • 18.00: Mattutino, lamentazioni, processione dell’epitaffio

Grande Sabato 30 Aprile

  • 11:00 Vespro, 15 letture, Liturgia di San Basilio Magno, pasto di pane, vino e frutta secca in chiesa
  • 23:00 Ufficio di Mezzanotte
  • 23:45 Processione, Mattutino di Pasqua, Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo, benedizione dei cibi pasquali, Agape.

Domenica di Pasqua 1 Maggio

  • 11:00: Ora pasquale, vespro di Pasqua, confessioni e comunione.

Amici dal Kosovo in visita a Pistoia

kosovo

Domenica 17 aprile, 5° di Quaresima, memoria di Santa Maria Egiziaca, abbiamo avuto la visita del Padre Protosincello Andrej del Monastero di Decani in Kosovo (Chiesa Ortodossa Serba, diocesi di Raska-Prizren) che ha concelebrato la Divina Liturgia con Padre Andrea.

 

Padre Andrej è il rettore del Seminario di Prizren ed era accompagnato da due professori e 9 studenti del Seminario, i quali hanno eseguito i canti della Divina Liturgia in diverse lingue (serbo, slavonico, greco, italiano, romeno) per la grande edificazione dei numerosi parrocchiani (italiani, russi, ucraini, romeni, moldavi, greci) venuti alla Liturgia.

Dopo la Liturgia, le signore della parrocchia hanno organizzato un delizioso rinfresco quaresimale per tutti.

Celebrazioni Pasqua 2015

Sabato di Lazzaro 4 Aprile

  • 9.30: Ore terza e sesta
  • 10.00 Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo

Domenica 5 Aprile delle Palme – Ingresso del Signore in Gerusalemme

  • 9.30: Ora terza e sesta. Benedizione delle Palme
  • 10.00: Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo

Grande Martedì 7 Aprile – Annunciazione della Madre di Dio

  • 10.00: Vespro e Liturgia di San Giovanni Crisostomo

Grande Giovedì 9 Aprile

  • 14.00: Vespro e Liturgia di San Basilio Magno
  • 18.00: Mattutino con i 12 vangeli della passione.

Grande Venerdì 10 Aprile

  • 18.00: Mattutino, lamentazioni, processione dell’epitaffio

Grande Sabato 11 Aprile

  • 11:00 Vespro, 15 letture, Liturgia di San Basilio Magno, pasto di pane, vino e frutta secca in chiesa
  • 23:00 Ufficio di Mezzanotte
  • 23:45 Processione, Mattutino di Pasqua, Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo, benedizione dei cibi pasquali, Agape.

Domenica di Pasqua 12 Aprile

  • 11:00: Ora pasquale, vespro di Pasqua, confessioni e comunione.

Divina Liturgia 27a Domenica dopo Pentecoste Roma


Domenica 14 Dicembre 2014

Il 14 dicembre, Domenica 27° dopo Pentecoste, nel tempio patriarcale dedicato alla santa grande martire Caterina si ha celebrato la Divina Liturgia. La celebrazione fu presieduta dal rettore della chiesa, archimandrita Antonio. Concelebrarono gli ieromonaci Atanasio e Ambrogio, e anche il diacono Eugenio.

Dopo il congedo, padre Antonio ha predicato ai fedeli sulla pericope del Vangelo letta alla Liturgia.

Con la benedizione dell’arcivescovo Marco di Egor’evsk, amministratore della parrochie del Patriarcato di Mosca in Italia, l’archimandrita Antonio ha conferito una alta distinzione patriarcale – il Segno del 7° centenario di san Sergio di Radonezh – al parrocchiano del tempio di santa Caterina prof. Valerio Polidori, in considerazione del suo lavoro per la traduzione del testo del Libro del Celebrante in lingua italiana.

(Articolo originale sul sito di Santa Caterina – Roma)